Eventi su LiveticketVideo


Papa
Papa

Teatro gestuale, maschera. Molti anni fa, durante il suo primo giorno di scuola, papà lasciò il suo bambino in un aula. Il bambino iniziò a gridare, voltandosi e cercando di nascondere le lacrime che gli bagnavano le guance. Oggi suo figlio e sua nuora si presentano mani nelle mani a casa sua, la casa di un vecchio signore anziano. Il vecchio padre li guarda con malinconia mentre il figlio questa volta si volta un sospiro di sollievo. Una storia sulla gioventù e la vecchiaia, sul ricordo e sull’oblio, sull’incontro e l’abbandono. Una storia su Hong Kong e il calore della propria casa.

Acquista!

Distans
Distans

Nouveau cirque, teatro gestuale, clown. Un patto, un segreto, una promessa… tra 20 anni nello stesso posto e alla stessa ora. La vecchia casa di alberi dove due amici passavano i pomeriggi tra giochi, risate e complicità. Il tempo passa e la distanza è inevitabile però il ricordo non si perde. Vent’anni dopo i due personaggi si rincontrano per potere continuare a stare insieme nella distanza nonostante la vita li porti su sentieri diversi. DistanS parla dell’amicizia, della fragilità dell’essere umano, della divisione e solitudine, e dell’amore capace di rigenerare e ricostruire le relazioni interpersonali. Spettacolo raccomandato anche a famiglie e bambini

Acquista!

JUAN SALVADOR TRAMOYA
Juan Salvador Tramoya

Comicità fisica, mimo, teatro gestuale. Juan Salvador lavora come addetto alle pulizie in un teatro. Mentre mette in ordine un camerino scopre tessuti, batuffoli di cotone, spazzole. Juan Salvador inizia a correre con l’immaginazione, i panni diventano colombe, i batuffoli si trasformano in petardi perdendo il senso dello spazio. Dal camerino sorge la luna e di colpo si trova nell’immensità del mare. Juan Salvador vive nella sua mente avventure meravigliosamente assurde che non sempre hanno un finale felice, che nascondono un animo vulnerabile e romantico dietro un semplice addetto alle pulizie.

Acquista!

Apres le bip sonore
Après le bip sonore (THE SENSEMAKER)

Teatro danza – comicità fisica. La relazione tra un’aspirante candidata a un posto di lavoro e un centralino automatico. Può l’umanità della donna avere la meglio sull’inflessibile intelligenza artificiale? Una sapiente mescolanza di danza e teatro, per raccontare la distopia. Si ride e si riflette sul nostro rapporto con la tecnologia. Metafora sospesa che intrattiene e non rinuncia a inquietare. Come se, scrive la critica, una puntata di Black Mirror prendesse forma sul palco. Vincitore del premio “Outstanding Theatre” al Festival di Edinburgo 2019.- *in francese con sottotitoli in italiano e inglese

Acquista!